Antico Borgo
Antico Borgo ti da il benvenuto!

Antico Borgo

~ Paganesimo e Culto della Dea ~
 
HomeIndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Ricetta dell'Idromele

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Ombra XI

avatar

Messaggi : 168
Località : Padova


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 16:01

Gwydion ha scritto:
a dire il vero non ho mai sentito parlare di filtrazione dell' idromele...

pero' si, mi sembra la soluzione piu' spiccia e semplice...
Ah no?
Uhm.. E' che ho visto sempre idromele belli limpidi, il mio invece era piuttosto torbido a causa dei depositi dei lieviti sul fondo e in sospensione, e ho pensato che fosse necessario infatti mi sono convinto a farlo anche perchè diverse ricette prevedevano di filtrarlo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Olympias Luna Oscura



Messaggi : 671
Località : Antro roccioso nel Bosco di Salici


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 17:35

Non saprei dirti se oggi l'idromele viene filtrato,suppongo che all'eoca non si facesse,se pensi c
he il miele con l'andar del tempo comunque si scioglie e se proprio resta è tutta salute *_*

Vero però che tu hai usato i lieviti,qindi boh.

PS per la bava di cinghiale,la vedo dura,pero non la vedo poco igienica,tanto l'acol disinfetta no? ghghghgh come sono scemA






Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall'altro quanto l'essere incinta.
La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Olympias Luna Oscura



Messaggi : 671
Località : Antro roccioso nel Bosco di Salici


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 17:37

NB scusate ma alcuni tasti non mi obbediscono -.-






Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall'altro quanto l'essere incinta.
La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ombra XI

avatar

Messaggi : 168
Località : Padova


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 20:29

Olympias Luna Oscura ha scritto:
Non saprei dirti se oggi l'idromele viene filtrato,suppongo che all'eoca non si facesse,se pensi c
he il miele con l'andar del tempo comunque si scioglie e se proprio resta è tutta salute *_*

Vero però che tu hai usato i lieviti,qindi boh.

PS per la bava di cinghiale,la vedo dura,pero non la vedo poco igienica,tanto l'acol disinfetta no? ghghghgh come sono scema
Ahahaah Ma no, dai
In realtà non è una stupida domanda ci avevo pensato anchio, però sono quantità troppo scarse per poter disinfettare realmente. I lieviti raggiunta una determinata percentuale di alcol prodotto muoino.
Se l'alcol ottenuto per fermentazione disinfetta, potremmo usare a questo punto il vino per disinfettare XD
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Olympias Luna Oscura



Messaggi : 671
Località : Antro roccioso nel Bosco di Salici


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 20:50

ahahahah non prendermi sul serio che io son brava a dire boiate XD






Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall'altro quanto l'essere incinta.
La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ombra XI

avatar

Messaggi : 168
Località : Padova


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mar 4 Mag 2010 - 21:47

Olympias Luna Oscura ha scritto:
ahahahah non prendermi sul serio che io son brava a dire boiate XD
Pazienza...
Vorrà dire che ti inserirò nella mia lista nera di quelli da non prendere sul serio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Olympias Luna Oscura



Messaggi : 671
Località : Antro roccioso nel Bosco di Salici


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mer 5 Mag 2010 - 1:51

oh porca paletta,non esagerare ora,giuro che so dire anche cose serie.
Ho capito per te metterò fra parentesi la scritta -SERIO- oppure - BOIATA- Razz






Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall'altro quanto l'essere incinta.
La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ombra XI

avatar

Messaggi : 168
Località : Padova


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Sab 16 Ott 2010 - 16:56

Orco, scusatemi è che non riesco a rimpicciolire le immagini.. Metto in spoiler il tutto!


Spoiler:
 

Si, insomma.. Il 17 di Agosto ho fatto i 5L, a giudicare dall'odore ancora l'ultima volta che l'ho travasato ed imbottigliato, sembra che abbia raggiunto un gran risultato di gran lunga migliore al precedente Very Happy


Spoiler:
 

E qui le bottiglie: 5 e mezzo Cool A capodanno potrei già sorseggarne un pò.. Però se aspettassi almeno l'agosto 2011, credo che il risultato sia notevolmente migliore, direi perfetto..
Infatti per questo domani o prossima settimana faccio già altri 5L con il millefiori che ho preso la scorsa settimana ad Asiago Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Atramet

avatar

Messaggi : 511
Località : Vicenza


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Sab 16 Ott 2010 - 17:33

Hmmm non so.. ho molti dubbi dalle immagini..

L'unico modo per saperlo è che tu me ne mandi qualche bottiglia affinchè abbia la mia approvazione... eh.. si...

Altrimenti....



LaughingLaughing


I think I could turn and live with animals,
they're so placid and self-contained,
I stand and look at them long and long.
They do not sweat and whine about their condition,
They do not lie awake in the dark and weep for their sins,
They do not make me sick discussing their duty to God,
Not one is dissatisfied,

Not one is demented with the mania of owning things,
Not one kneels to another,
nor to his kind that lived thousands of years ago,
Not one is respectable or unhappy over the whole earth.


("Song of Myself", Walt Whitman, 1819-1892)




Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ombra XI

avatar

Messaggi : 168
Località : Padova


MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Sab 16 Ott 2010 - 17:54

Al riguardo, ti rispondo subito con una domanda:

La borsa, a quanto quota l'inflazione dell'idromele per litro? Laughing


Ma te lo immagini? Fatto con acqua di montagna poverissima di residuo fisso, con il millefiori dalle fragranze dolci e fruttate, da un marroncino rosso intenso e luccicante, della migliore qualità che potessi trovare nel negozietto solito di mieli di produzione propria di Asiago, con i migliori lieviti freschi di birra che disponeva il supermercato (Rofl) e non ultimo per importanza, c'è un pò di quel mio tocco di Amore casalingo, anche nel costruire e ricavare i materiali.. Razz


Teoricamente per come l'ho fatto dovrebbe raggiungere tra l' 11% ed il 14% di Vol. (Anche se con lieviti da birra sono un tantino dubbioso).
Sarebbe da trovare acqua di sorgente; Conoscerei un paio di posti in mezzo ai colli euganei dove trovare cascatelle e sorgenti, però non sono sicuro sulla potabilità o sul tasso batterico di quell'acqua, sarebbe da portarla da qualcuno che l'analizzasse, però oltre a non saper dove andare non conosco nemmeno quali siano i costi di questo servizio di analisi.. Ed a pensare che per farlo sarebbe indicata l'acqua di sorgente, come per i fiori di bach..

Detto questo, se ci fosse mai un futuro raduno e ne avessi ancora, una bottiglia la potrei portare.. Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dragut



Messaggi : 1

MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Mer 6 Lug 2011 - 5:17

ciao e grazie per i consigli
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Blaze
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   Gio 14 Lug 2011 - 12:27

Guarda, io ho prodotto idromele e mi ero cimentato pure nel sidro, tutto per uso personale e per qualche amico nelle manifestazioni di gioco di ruolo dal vivo, il vero problema è il tipo di attrezzatura, per eliminare il residuo fisso, per esempio, il contenitore di fermentazione non va assolutamente mosso e per nessun motivo va agitato, per travasare in bottiglie conviene usare un rubinetto posto a 10 centimetri rispetto al fondo del contenitore, di modo da lasciare parte del liquido con il relativo lievito depositato sul fondo stesso...Poi in secondo luogo ci sono tempi ben precisi, se fate fermentare troppo viene a formarsi acido acetico, e ci fate un bel pò di aceto di miele, quindi in teoria andrebbero uccisi i lievi in modo rapido ed indolore, o quantomeno resi inerti, salvo non vogliate fare la gassazione, in quel caso occorre munirsi di un densimetro (che dovrei avere chissà dove) oppure una sana dose di coraggio preparandosi a veder esplodere le bottiglie nel cimentarsi nel "zucchera e chiudi, aspettandoti il meglio"...pure qui, se sbagliate le dosi di zucchero di poco viene troppo gasata o troppo poco, nel peggiore caso esplode tutto...Comunque, per inattivare il lievito vi basterebbe congelare la bottiglia per diversi giorni, non lo fate fuori, per inciso, però diventa meno attivo, meno efficace, e non vi rovina la bevanda...Come consiglio, vi direi anche di usare lieviti diversi da quelli di birra, qualcuno se cercate in rete, vende lieviti ad alta fermentazione, quelli sono buoni per fare una bevanda molto potente ma al tempo stesso che abbia minor sapore di lievito, sono lieviti di un certo tipo e fatti apposta per questi usi.

io comunque per fare cinque litri usavo fare così:

5 litri di acqua, 1 kilogrammo di miele (tenore zuccherino circa 70%), per una bevanda più secca circa 1 kilogrammo di zucchero, altrimenti usare 2 kilogrammi di miele per una bevanda più naturale.
La preparazione del mosto và eseguita portando ad ebollizione per 15 minuti (dal momento in cui bolle) il tutto, in questi 15 minuti possono essere aggiunte delle spezie.
Spezie: 2 cucchiai di cannella, mezza noce moscata, a piacere altre spezie, ma senza esagerare, altrimenti diventa imbevibile.
Dopo i famosi quindici minuti, il mosto va fatto raffreddare a coperchio chiuso per 12 ore, per permettere la pastorizzazione del tutto, con relativa inattivazione della carica batterica ivi presente.

A sequire, versare l'idromele ancora dolce in un contenitore idoneo e scuotere quest'ultimo con forza per ossigenare un poco il mosto, per favorire la partenza della fermentazione (il contenitore ovviamente deve essere pulito BENE!!!), lasciare fermentare per il tempo necessario, non esiste un tempo specifico, occorrerà munirsi di un densimetro...la fermentazione è completate se al tatto è freddo il contenitore (di solito rimane caldo sino a termine fermentazione) e se nel densimetro leggete valore di circa 0,990, se il valore supera 1 vi è ancora zuccherro e la fermentazione si è bloccata, per riattivarla occorre la giusta temperatura, un eventuale LEGGERO scuotimento del contenitore può aiutare, NON OSSIGENATE LA BEVANDA, ALTRIMENTI diventa brutta come sapore.

Il mosto è buono se l'odore rimane neutro, con una lieve punta di aspro (almeno da dentro la botte) e lievemente fruttato, se sentite odore di mela, odore di banana o comunque un fruttato molto forte potrebbe essere intervenuto un altro batterio che ha contaminato la fermentazione ed il prodotto potrebbe non essere buono (forse, da buttare)...

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Ricetta dell'Idromele   

Tornare in alto Andare in basso
 
Ricetta dell'Idromele
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Sentenza della Corte Costituzionale n.127 dell'8 aprile 2010 (centri di raccolta)
» cerco appunti di ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECO E ROMANA e di ARCHEOLOGIA CRISTIANA
» 12 crediti a scelta dell studente...ma come funzionano????
» Presentazione dell'assessore Ganapini
» Ricetta pizza?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Antico Borgo  :: La Saggezza delle Streghe :: Cucina magica-
Andare verso: