Antico Borgo
Antico Borgo ti da il benvenuto!

Antico Borgo

~ Paganesimo e Culto della Dea ~
 
HomeIndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Huldufolk, esistono?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 20:33

Vivono tra scogli e rocce e in genere sono bendisposti nei confronti degli uomini. 
Ma guai a disturbare la loro quiete! All’estremo nord dell’Europa, gli elfi influenzano profondamente la vita del singolare popolo islandese.

«Bisogna rimanere in silenzio e non ci si deve aspettare nulla», afferma Hermundur Rosenkranz. «Ed è così che si può scorgere il popolo invisi­bile». Al 49enne di Reykjavík è capitato sei volte di imbattersi nell’Hul­dufólk (il popolo nascosto), o negli elfi, come vengono chiamati più in generale da molti. La prima volta aveva quattro anni. «C’erano dei bam­bini che spuntavano dagli scogli. Ero così piccolo che non ci ho fatto caso».
«Secondo la tradizione, basta mettersi presso un incrocio il 24 giugno, per vederli passare davanti», afferma Sigurbjörg Karlsdóttir, guida turi­stica a Hafnarfjördur. «Ma non si deve rivolgere loro la parola, altrimen­ti si diventa pazzi».
«Bisogna essere gentili con gli esseri invisibili», afferma Petur Mat­thiasson, portavoce dell’amministrazione stradale in Islanda. «Non ama­no essere sorpresi dai lavori, ma si spostano se vengono avvisati con cortesia». È anche già capitato che lo Stato deviasse delle strade per non disturbarli. Non succede più da tempo, però, assicura Matthiasson.
«Non crediamo davvero agli elfi. Semplicemente non neghiamo che possano esistere».

Un popolo isolato ma per niente retrogrado
A circa 800 chilometri di mare dalla Scozia nord­occidentale, l’Islan­da è il paese più sperduto dell’Europa. Su quest’isola vicino al Cir­colo polare artico, grande due volte e mezzo la Svizzera, vivono poco
più di 300 000 persone. Per molti aspetti la società è spaventosa­mente moderna. Cellulari, Internet e fuoristrada fanno parte del quotidiano, in alcuni centri fitness l’identità dei clienti è verificata
tramite scansione delle iridi, i marciapiedi di Reykjavík sono riscal­dati con energia idrica e gli specialisti di biogenetica stanno analiz­zando il patrimonio ereditario della popolazione. Tanto è esiguo il
numero di analfabeti, tanto sono elevati la speranza di vita, il tasso d’istruzione e il potere d’acquisto che nel 2008 hanno portato il paese in vetta all’indice di sviluppo umano
dell’ONU. Recentemente, dopo le difficoltà incontrate dal precedente governo nel fron­teggiare la crisi economica, la popolazione ha votato il primo premier donna del mondo dichiaratamente omosessuale.
Eppure il passato è solo a pochi chilometri di distanza. Nell’agglomerato di Reykjavík si ammassano due terzi della popolazione,mentre il resto vive in una sottile striscia lun­go la costa e nelle valli più riparate. Al di fuori della città, buona parte dell’entroterra sembra rimasta a secoli fa. Furono i vichinghi ad arrivare con le loro imbarcazioni e a inse­diarsi in questa terra a partire dal IX secolo.
Isola vulcanica posta sulla giuntura tra le placche tettoniche del Nordamerica e del­l’Eurasia, l’Islanda è coperta in gran parte da ghiacciai e croste laviche. Solo lo 0,07 percento del territorio è adatto all’agricoltura.

Paesaggi selvatici immaginari

In mancanza degli alberi – al di là di qualche betulla nana – il vento sferza violentemente su superfici così deserte che la NASA in passato vi ha spedito i suoi astronauti per abituarli all’ambiente lunare. Licheni verde brillante si inerpicano su pendii che nes­suno ha mai scalato, geyser bollenti sgorgano dal terreno, laghi glaciali cigolano, campi di zolfo ribolliscono e cascate spumeggiano dalle rocce. Il vapore aleggia sulle colline riscal­date dall’attività vulcanica, la nebbia sembra salire dal nulla e d’estate l’aria luccica e trema finché gli occhi credono di vedere un’apparizione.

Assomigliano agli uomini e bevono il caffè
Non c’è da meravigliarsi se i primi abitanti credevano nell’esi­stenza di qualsiasi tipo di spirito naturale. Troll giganteschi, ad esempio, sputavano lava incandescente, mentre gnomi e fate balzavano tra arbusti e rocce. La tradizione li faceva provenire dalla regione scandinava e celtica, ma se in queste terre non si dà grande importanza ai racconti mitici di un tempo, in Islanda invece gli elfi sono ancora molto «vivaci», secondo quanto ha scritto alcuni anni fa Valdimar Hafstein, ricercatore di antropo­logia e folklore all’Università dell’Islanda. E proprio una deter­minata specie – l’Huldufólk – sembra ancora mischiarsi al quo­tidiano con una certa assiduità.
«Secondo le leggende, assomigliano agli esseri umani e han­no un sistema economico paragonabile al nostro», spiega Haf­stein. «Allevano il bestiame, raccolgono il fieno, usano barche a remi, spellano balene e raccolgono le bacche. Hanno preti e sceriffi e di domenica vanno in chiesa». Anche se vivono tra sco­gli e rocce, si dice che le dimore di questa comunità parallela siano sorprendentemente accoglienti. Dietro a porte e finestre, che i comuni mortali in genere non possono vedere, si nascon­dono tranquille cucine dove gli elfi bevono il caffè e preparano dolci. Nella gola di Ásbyrgi nel nord del paese hanno persino co­struito una sala per concerti e dietro una cascata a Hellisgerdi si pensa che vi sia il loro bar. In alcuni sondaggi un islandese su due ha affermato di credere nella loro esistenza.
In altri il numero delle persone del tutto con­vinte era inferiore, ma la tendenza di base è sempre la stessa: la stragrande maggioran­za della popolazione dell’isola, fino all’80 percento, non può affermare con certezza che gli elfi non esistano. «Quando si chiede agli islandesi cosa farebbero se per costruire una piscina in giardino dovessero far saltare una roccia in cui potrebbero vivere gli elfi, la mag­gior parte di essi afferma che per sicurezza rinuncerebbe al progetto», afferma Terry Gunnell, professore di folklore all’Università dell’Islanda.

Bendisposti, ma vendicativi
Gli elfi infatti sono generalmente esseri tranquilli, ma diventano vendicativi nei con­ fronti delle persone che fanno loro un torto.
Come nel caso di quel proprietario di una fattoria che costruì la cantina in una roccia, nonostante l’avvertimento dei vicini su un possibile insediamento di elfi. Si narra che poco dopo la figlia si ammalò senza motivo morì.
O come quell’operaio, che spostò e distrusse una roccia abitata dagli elfi per co­struire una nuova strada. Il mattino seguen­te in un vicino allevamento di pesci furono trovate 70 000 trote morte. Una scavatrice aveva rotto una conduttura idrica, ma per molti si trattava di un’azione di sabotaggio degli elfi.
«Quasi ogni estate si leggono storie simi­li sui media islandesi», spiega Hafstein. Se i lavoratori si ammalano o si rompono un brac­cio, se i macchinari si inceppano o se, in generale, aumentano le disgrazie, vi si scor­ge subito l’opera del mondo invisibile. Spes­so a essere colpito è il settore delle costru­zioni stradali, spiega il ricercatore. «Altri ambiti delicati sono i lavori di costruzione delle case, la posa di cavi o la ristrutturazio­ne di fabbriche». Per limitare i danni, duran­te la pianificazione di nuove vie asfaltate, i collaboratori dell’amministrazione stradale hanno già l’abitudine di indagare se sul per­
corso non vi sia «ad esempio una chiesa degli elfi», afferma il portavoce. Di tanto in tanto l’amministrazione assume persino un «incaricato per gli elfi», che possa negoziare con loro. Talvolta i lavori vengono ritardati per dare tempo ai pic­coli esseri invisibili di andare via. A volte viene spostata una roccia o viene costruita una strada attorno a essa. E talvolta gli operai ignorano semplicemente i presunti desideri dell’Huldufólk, a propriorischio e pericolo, per così dire.
Un islandese su venti sostiene di averli già visti. La più famosa testimone oculare – un’insegnante di pianoforte di nome Erla Ste­fánsdóttir – racconta che molti di loro vivono a Hafnarfjördur, una cittadina portuale a circa 15 minuti da Reykjavík. Piccole imprese locali hanno saputo sfruttare il mito e organizzano regolarmente «vi­site nel mondo degli elfi» per i turisti.

800 persone testimoniano di averli incontrati

Il più importante esperto del mondo invisibile dell’Islanda, Magnús Skarphédinsson, si trova però nella capitale. E di elfi non ne ha anco­ra visto uno. Ma ha intervistato quasi 800 persone che sostengono di
averli incontrati e, anche dopo vent’anni di ricerca, quando parla del­l’Huldufólk, i suoi occhi brillano da sotto gli occhiali. Spiega che nella maggior parte dei casi si tratta di incontri brevi. «Gli elfi scappano via e spariscono in uno scoglio».
Di tanto in tanto però sente anche di rapporti di amicizia duraturi fra i due popoli. Una volta, ad esempio, un uomo dell’est dell’isola gli ha raccontato di aver giocato per anni con due elfi bambini nella fattoria un po’ isolata dei suoi genitori. «Tali rapporti cominciano spesso nell’in­fanzia, perché i giovani elfi violano talvolta la regola di non mostrarsi agli uomini», spiega l’esperto, che non nutre alcun dubbio sulla veridicità di queste storie. In quel caso l’amicizia era terminata a causa della parten­za dell’Huldufólk. «L’elfo padre era medico e aveva accettato un posto in Norvegia».
Skarphédinsson porta spesso i visitatori all’Álfhólsvegur n. 102, un terreno vuoto e roccioso in una via residenziale di Kópavogur, un sobbor­o di Reykjavík. Durante la costruzione della strada asfaltata, quando gli operai avevano cercato di demolire parte del­la roccia si erano succeduti talmente tanti incidenti e guasti meccanici di vario tipo che alla fine si decise di restringere la strada per lasciare il paesaggio inalterato. Anche i la­voratori che negli anni Settanta vi avevano dovuto collocare le condutture idriche hanno dovuto lottare con difficoltà tecniche che per alcuni sembravano sospette. Così so­spette che, al momento di edificarvi sopra, i proprietari hanno preferito costruire la loro casa altrove. Il comune si è mostrato com­prensivo e ha pagato loro un’indennità.



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 20:56

*___________*
Voglio andare in Islanda a conoscere gli Huldufolk
Io ci credo, e come non potrei?




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 21:18

Ma lo sai che da queste parti c'è chi vorrebbe portarmi a vivere in Islanda??? Cercando notizie sulla popolazione, ecco come ho scoperto la loro esistenza... perchè ovviamente pure io ci credo!!!



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 21:45

TEsoro, ti seguo! Andiamo a vivere in Islanda tutti quanti *_*
Facciamo il nostro borgo li Razz




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 21:54

Non dirlo due volete eh?!?!? ... che il Mago oggi mi ha fatto vedere un video dimostrativo sull'apprendimento della lingua affraid



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 21:56

Deduco da quella faccina che sia impossibile da imparare XD




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:00

Impossibile forse no, complicatssimo assolutamente si!!! diciamo che le vocali che noi italiani tanto amiamo da quelle parti scarseggiano... ma sono convinta che chi, come te, ha la predisposizione alle lingue noridiche ce la possa fare con relativa tranquillità. Vero che andiamo e poi mi aiuti? Vero sorellina?!?!?
A parte gli scherzi, pare che da quelle parti si stia piuttosto bene a patto che si amino le temperature fredde... nessun problema economico e cosa fondamentale per quanto mi riguarda densità bassissima, sono 4 anime e molto tolleranti!!! si si, mi sa che ci andiamo...



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:05

Beh, io posso anche mettermi a imparare l'islandese. Poi ti auito, certo.
Per le temperature fredde, beh ci si copre molto bene, e se mi dici che sono quattro anime tolleranti, che aamano gli elfi e li rispettano...non posso rifiutare quest'offerta *_*
Magari si potesse fare!




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:08

Tesora... "VOLERE E' POTERE" ricordi???? si che ricordi... I love you



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:14

Si che ricordo.
Quindi da oggi mi mettero' a pensare intensamente a un impiego fruttuosissimo in Islanda, per me e mattia.
Tra l'altro, so che in Islanda ci sono parecchi italiani. O era in svezia?
Comunque sia, chi ci e' andato non vuole manco tornare in vacanza qui in italia




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:19

Così ti voglio!!!!!
Dai partiamo tutti insieme e ci facciamo coraggio a vicenda i primi tempi se mai ce ne fosse bisogno, cosa che non credo ma non da escludere.
Ho fatto un giretto in rete e se nessuno vuol tornare indietro è perchè mica sono scemi! Poi qui a Roma esiste un gruppo che si chiama Amici dell'Islanda sempre disponibili a dare informazioni utili, il Mago c'è in fissa da quando era adolescente... hai visto mai che ci facciamo una vecchiaia tranquilla davanti al camino? Che goduria...



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:22

Magari...a mangiare salmone che costa un cacchio e andare in viaggio in norvegia, svezia, lapponia....*__________* potrei imparare il norvegese antico! Yaaah!!




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Dwilith
Figlia della Luna

avatar

Messaggi : 463
Località : Roma


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:26

Affare fatto! Quando venite a trovarci a roma mettiamo a punto gli ultimi dettagli allora bounce



Sei di sangue e di terra... Sei terra che dolora e che tace... l'Amore è il tuo sangue


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://moondaughter.splinder.com/
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 15 Feb 2010 - 22:31

Faccio le valigie e ti raggiungo XD




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Olympias Luna Oscura



Messaggi : 671
Località : Antro roccioso nel Bosco di Salici


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mar 23 Feb 2010 - 12:53

Io vi seguirei se nn fossi così innamorata dell'Irlanda,se proprio dovessi andar via dall'italia andrei lì;io e marito siamo in fissa per l'Irlanda e nonostante le continue piogge ed il freddo becco io non credo che rinuncerei all'Irlanda.

Tornado in Topic... bellini gi elfi,io credo fermamente nel "piccolo popolo" di ogni terra!






Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall'altro quanto l'essere incinta.
La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mar 23 Feb 2010 - 17:51

Apprendere le lingue scandinave non è affatto impossibile, anzi...a parte la pronuncia delle tre intervocaliche, delle vocali classiche e qualche suono particolare, si legge come si scrive, la grammatica poi è di una semplicità estrema, tutto quello che serve è un po' di pratica e conoscere quanti più vocaboli possibile...
Tornare in alto Andare in basso
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mar 23 Feb 2010 - 19:42

Tu lo hai imparato Frithurik?




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mer 24 Feb 2010 - 10:49

Sì, ho imparato il norvegese da mia nonna, insieme a qualche bella storia e leggenda...
Tornare in alto Andare in basso
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mer 24 Feb 2010 - 18:26

*___* che meraviglia! Mi insegneresti qualcosa, a tempo perso?




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mer 24 Feb 2010 - 19:11

Sicuramente. Badando che conosco solo il norvegese classico (bokmaal) e non il nynorsk (nuovo norvegese, che poi sarebbe l'antico norvegese non influenzato dal danese)....
Tornare in alto Andare in basso
Norna del Destino

Íviðia Hrafnsdóttir
Benedetta da Morrigan
Figlia di Muninn


Íviðia HrafnsdóttirBenedetta da MorriganFiglia di Muninn
avatar

Messaggi : 926
Località : Yggdrasil


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mer 24 Feb 2010 - 22:17

Mi va bene ugualmente, fidati!




Heiði hana hétu
hvar er til húsa kom,
völu velspáa,
vitti hún ganda;
seið hún hvar er hún kunni,
seið hún hugleikin,
æ var hún angan
illrar brúðar.

~
Splendente gli uomini mi chiamano
Quando visito le loro case
Una Volva lungimirante
Esperta in talismani
Incantatrice
Astuta nella magia
Di donne malvagie
sempre la benvenuta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoborgo.forumattivo.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Gio 25 Feb 2010 - 10:30

Tornare in alto Andare in basso
Neurospates
L'alchimista
Figlio del Plenilunio
Onirico Rapsodo del Surreale

avatar

Messaggi : 383
Località : Nessun Luogo


MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Lun 1 Mar 2010 - 21:08

Premetto che le mie conoscenze di lingue scandinave si riducono a qualche elemento di svedese e di danese, però ho una carissima amica islandese che mi ha parlato della sua lingua.
Filologicamente e linguisticamente parlando, è interessante notare come per l'isolamento di questa terra la lingua si sia conservata e sia attualmente la più simile alle antiche lingue norrene.
E' così arcaica che non esistono i cognomi, ma i figli prendono il nome del padre più -son per i maschi e -dottir per le femmine. Quindi immaginate l'elenco telefonico!! Laughing Per fortuna che sono pochi...!


« Il bramino Dona vide il Buddha seduto sotto un albero e fu tanto colpito dall'aura consapevole e serena che emanava, nonché dallo splendore del suo aspetto, che gli chiese:
– Sei per caso un dio?
– No, brâhmana, non sono un dio.
– Allora sei un angelo?
– No davvero, brâhmana.
– Allora sei uno spirito?
– No, non sono uno spirito.
– E allora, che cosa sei?
– Io sono sveglio.
»

(Anguttara Nikaya)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mar 2 Mar 2010 - 12:06

Vero, ma stiamo andando offtopic, mea culpa...
Tornare in alto Andare in basso
Faey

avatar

Messaggi : 593

MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   Mer 10 Mar 2010 - 19:27

Che meraviglia!
E' come se in islanda avessero istituzionalizzato il piccolo popolo. Non solo è lecito crederci, ma sei addirittura agevolato dal governo a farlo.
Non come qua in Italia dove quel cancro che si chiama vaticano uccide le nostre coscienze, la nostra immaginazione e, di conseguenza, la nostra intelligenza.

Io in Islanda ci andrei anche adesso (tanto, viste le temperature di oggi non farebbe neanche così tanta differenza) il problema è che, da quello che ho letto nel sito dei Sigur Ròs (gruppo musicale islandese), la crisi economica è stata devastante in quel paese, si parla addirittura di un 20% di disoccupazione negli ultimi mesi. Però non so, magari sono dati vecchi...


Presso i Greci si parlava di mystêryon (mistero) per indicare una verità nascosta che poteva essere comunicata solo agli iniziati ai quali veniva imposto il silenzio per difendersi dalle false interpretazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://thenthequietexplosion.tumblr.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Huldufolk, esistono?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Huldufolk, esistono?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» I FANTASMI - SECONDO VOI ESISTONO? CI CREDETE?
» 16 03 06 per farmaci scaduti?
» Lichen - tipi • VULVODINIA.INFO
» Codice cer gruppi di continuità
» Malattie autoimmuni, autismo e sindromi correlate

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Antico Borgo  :: Miti e Leggende-
Andare verso: